IMU in ritardo, come fare?

calculator and pen on table

Imu in ritardo?! Lo scorso 18 dicembre 2023 si doveva pagare la seconda rata dell’imu – Imposta Municipale Propria. Immagino già qualcuno preoccupato per la dimenticanza!!

Ma non preoccupatevi troppo leggendo questo articolo capirai come versare la cifra dovuta e regolarizzare la tua posizione, ottenendo la riduzione della sanzione per ritardato o mancato pagamento.

Quindi carta e penna!

Cosa succede se si paga l’Imu dopo la scadenza?

Oltre all’imposta dovrà versare anche le sanzioni, che sono da calcolare in base a giorni di ritardo! Non solo oltre alla sanzione, ci sono anche gli interessi legali parametrati sul numero dei giorni (il tasso legale per il 2024 è del 2,5%).

Come compilare F24 per Imu in ritardo?

Dopo aver effettuato il calcolo, il versamento va effettuato tramite F24 semplificato, dovrai compilare la sezione “Imu ed altri tributi locali”. Indicando il codice comune che trovi facendo una ricerca semplicemente su Google, digitando codice comune catastale e inserendo il paese di interesse. Ti verrà fornito un codice formato da una lettera e tre numeri.

Poi dovrai barrare la casella “Ravv.” (ravvedimento operoso) e indicare se si tratta dell’acconto o del saldo. Dovrai indicare anche il codice tributo dell’immobile tra quelli disponibili. Ecco quelli più utilizzati…

  • 3912 – abitazione principale e relative pertinenze
  • 3913 – fabbricati rurali ad uso strumentale
  • 3914 – terreni
  • 3916 – aree fabbricabili

Bisogna indicare anche il periodo di imposta e il numero di immobili, l’importo a debito.

Quanto è la mora sull’Imu?

Il calcolo della mora dipende dal ritardo del contribuente nel versamento. Chi paga un F24 in ritardo dovrà maggiorare il pagamento dello:

  • 0,1% se il pagamento avviene entro 14 giorni dalla scadenza;
  • 1,5% se il pagamento avviene in un periodo compreso tra 15 e 30 giorni dopo la scadenza;
  • 1,67% se il pagamento avviene entro 90 giorni dalla scadenza;
  • 3,75% se il pagamento avviene entro un anno dalla scadenza;
  • 5% se il pagamento avviene entro due anni dalla scadenza.

Ti serve una consulenza o il calcolo preciso ? Contattaci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *